Anello Coccodrillo in Argento Antico 990

  • In Offerta
  • Prezzo di listino €38,00
Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al momento del pagamento.


Anello fatto a mano completamente regolabile in base alla misura desiderata.

E’ l'immagine del potere sulla vita e sulla morte.

Come altri rettili, il coccodrillo è collegato al mondo inferiore, portatore di forze ctonie; come tale, è associato alla morte e alla fertilità.
Nell'antico Egitto, il termine coccodrillo aveva il significato anche di ferocia e di rabbia; d'altronde, questo rettile è stato associato alla vita stessa degli egiziani, per la loro presenza nel Nilo; era anche visto come un simbolo di abbondanza e di fertilità.
Sebek, Dio dell’acqua e delle inondazioni del Nilo, era raffigurato con le sembianze di un coccodrillo o un uomo con la testa di coccodrillo; si era convinti che scoraggiasse le forze delle tenebre; ed era, anche, il protettore degli dèi e degli uomini.

L’animale sacro a Sebek era un coccodrillo.

Si riteneva che il lago adiacente al santuario principale del dio Sebek, ospitasse il coccodrillo Petsuhos, quale incarnazione vivente dello stesso Dio.
Gli ammiratori di Sebek, in ricerca della sua protezione, bevevano l’acqua dal lago e alimentavano il coccodrillo con cibi prelibati.
Un teologo medioevale nel trattato "Sulla natura delle cose" ha scritto: "Il coccodrillo è un serpente d'acqua di grandi dimensioni, pericoloso per il bufalo".

Il coccodrillo è un rettile di grande mole e dall'aspetto preistorico.
E', infatti, un animale molto antico che, seppure con molte modifiche mirate all'adattamento, sopravvive fin dal Triassico.
Se ne conoscono diverse specie e sono presenti, con nomi diversi, in tutti i continenti esclusa l'Europa. Il coccodrillo propriamente detto vive in Africa e nell'Asia meridionale; il gaviale in India, l'alligatore in America e in Cina, il caimano in Brasile e Sud America.
Quando è giovane si ciba di pesci mentre da adulto mangia animali e anche uomini. Benchè sia dotato di una discreta fila di denti, non mastica il cibo per cui, dopo un pasto abbondante è ridotto in una sorta di torpore.
In conseguenza di ciò ha imparato che la carne putrida è senz'altro meglio digeribile per cui si nutre facilmente di carogne svolgendo una funzione di spazzino molto importante per l'ecosistema.


Lento, silenzioso e insidioso, vive nei fiumi o presso gli estuari, le paludi o le lagune. Il suo metodo di caccia è infallibile: adocchiato il bersaglio, scatta fulmineo fuori dall'acqua e con un movimento rapido, dopo aver afferrato la preda, abbassa la mascella superiore per inabissarsi nuovamente.
La caratteristica di appartenere sia al regno della terra che a quello dell'acqua ne fa il simbolo delle contraddizioni fondamentali.
Si agita nella melma da cui trae origine una vegetazione ricca e lussureggiante: per questo lo si considera simbolo di fecondità. Ma poi, per quel suo modo particolare di uccidere, furtivo e all'improvviso, rappresenta la malvagità.
Signore dei misteri della vita e della morte, è anche signore delle conoscenze occulte, simbolo della luce che alternativamente si eclissa e abbaglia.
E' soprattutto nell'Antico Egitto che questo animale è un potente simbolo: Sobek, figlio di Neith, è il signore delle acque e dei pesci e regna sovrano dove terra ed acqua si uniscono; dotato di una vitalità non comune, rappresenta l'energia dell'acqua. Ma è anche archetipo del Divoratore: insaziabile, freddo e sanguinario, divora inesorabilmente tempo e spazio, nonchè le anime che non sanno giustificare le proprie azioni.
I maghi lo temono ma si servono anche della sua forza.

GARANZIA SODDISFATTO O RIMBORSATO 30 GIORNI

Non sei soddisfatto del tuo acquisto? Avrai la possibilità di restituirlo ricevendo un rimborso completo entro 30 giorni dal pagamento.